Viaggio nel tempo 1

Viaggio nel tempo

Oggi vorremmo proporre ai nostri lettori un quiz, mostrando tre rare fotografie aeree di Torre Boldone dei tempi che furono, quando c’erano ancora ampie distese verdi nelle zone pedecollinari.

Al lettore chiediamo di individuare l’anno in cui sono state scattate queste fotografie!

La prima mostra l’area dietro all’asilo:

Viaggio nel tempo 2

La seconda mostra l’area di via Rinada (di fronte al parco degli Alpini):

Viaggio nel tempo 3

La terza infine mostra il bosco sulla collina di via Kennedy:

Viaggio nel tempo 4

Scopri l’anno (o almeno il decennio…)

Allora, qual è il lontano anno in cui sono state scattate queste fotografie? 1930? 1950? 1970?

Nossignori, era il 2019/2020, prima che l’ultima ondata cementificatoria dell’Amministrazione di Torre Boldone distruggesse tutto questo! Non è passato così tanto tempo come potevate pensare, ma quando passa il “partito del fare” Sessa-Rotini-Macario tutto cambia (in peggio)!

Ecco le stesse immagini a colori (tratte da Google Maps – n.d.r.: Alberieco non ha bisogno di “taroccare” le foto di Google come avevano fatto altri nel recente passato…), che mostrano come si presentava il territorio non più tardi di uno-due anni fa. Irriconoscibile in così poco tempo, un verde che non c’è più!

via Monte Ortigara

Viaggio nel tempo 5
via Ortigara

Ora dietro l’asilo, al posto del prato, ci sono il parcheggio e l’accesso al cantiere del nuovo condominio in costruzione (vedendo come si presenta l’imponente cancello – non certo una barriera di cantiere – si intuisce che il tentativo è rendere la strada, realizzata all’interno di un’area non edificabile e priva di ogni autorizzazione di progetto, certo non provvisoria); facile prevedere che anche l’ultimo prato rimasto accanto alla strada abbia vita breve nella visione cementificatrice dell’Amministrazione.

via Rinada

Viaggio nel tempo 6
via Rinada

In via Rinada oggi prato e bosco non ci sono più, sostituiti da gru e ruspe per due nuovi interventi edilizi in corso.

via Kennedy

Viaggio nel tempo 7
via Kennedy

Quel bellissimo bosco in via Kenendy è stato sacrificato in modo permanente. Immaginate cosa avrebbe potuto essere un parco pubblico comprendente la sede della Protezione Civile e con accesso dalla (potenzialmente) bellissima salita da via Marzanica (cancello chiuso e lucchettato)…

L’anno scorso hanno disboscato tutto. Ricorderete che durante la quarantena del 2020 il silenzio di Torre Boldone era rotto solo dai martelli pneumatici che scavavano la roccia per le fondamenta del nuovo condominio. Andate oggi in quei luoghi: vedrete solo del grigio cemento (e non perché avete la vista in bianco e nero).

Ah, dimenticavamo, siamo nella città del verde!

Condividi questa scoperta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *