Manuale di autodifesa ambientale del cittadino 1

Manuale di autodifesa ambientale del cittadino

Luca Ramacci, Angeli, 2017

In Italia l’ambiente non è tutelato come sarebbe indispensabile, soprattutto nella scala più piccola, quella del singolo Comune, area o quartiere. Leggi lacunose, sconosciute, ignorate da chi è chiamato a farle rispettare sono la norma anche nel campo ambientale.

Eppure questo non vuol dire che il cittadino che vuole uscire di casa e vivere in un territorio difeso dalle aggressioni dell’ignoranza non abbia frecce al suo arco. Nè che gli azzeccarbugli che spesso popolano Comuni, Consorzi, Polizia Locale e tutte quelle istituzioni che dovrebbero essere attivabili in maniera semplice dal cittadino, e che anzi dovrebbero attivarsi spontaneamente a difesa del territorio, possano nascondersi dietro il loro scranno o addirittura essere loro stessi motore di devastazioni e copertura complice di abusi. Anche loro sono soggetti alle leggi, anche quando non vorrebbero, non dimentichiamolo.

Questo libro cerca di spiegare, con termini semplici e in modo operativo, come agire di fronte a determinate situazioni, come essere utili a chi deve effettuare i controlli e come sollecitarne l’intervento attraverso esposti, denunce, semplici segnalazioni, azioni in sede giudiziaria civile e amministrativa. Un’attenzione particolare è stata dedicata a quelle attività “collaterali” che consentono di informarsi e di informare l’opinione pubblica: esercizio del diritto di accesso alle informazioni ambientali, redazione di comunicati stampa, utilizzazione di Internet, organizzazione di manifestazioni etc.

A promuoverne la pubblicazione è Legambiente. Anche Alberieco.net ne consiglia la lettura a tutti i cittadini, perchè l’ambiente, gli alberi, il nostro territorio sono soggetti deboli che hanno bisogno del nostro intervento per essere salvati dai tanti che si adoperano quotidianamente per eliminarli.

Prendilo in biblioteca: https://www.rbbg.it/opac/detail/view/bg:catalog:715301

Manuale di autodifesa ambientale del cittadino 2
Condividi questa scoperta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *