Parcheggio scuola materna prima

La collina di via Monte Ortigara (asilo)

Quanto avvenuto sulla collina di via monte Ortigara, esattamente dietro alla scuola materna di Torre Boldone, esemplifica perfettamente (assieme al fu bosco di via Kennedy) la devastante politica di insensata cementificazione che ha caratterizzato il degrado del nostro territorio.

La collina, in parte rientrante nel Parco dei Colli, fino ad inizio 2020 era caratterizzata dal verde. Un’area delicata, anche dal punto di vista idrogeologico, di pregio (a poca distanza si ricorda il disastro dell’intervento che ha eliminato il “sentiero dei mortini“). L’area termina in sostanza con il confine della scuola dell’infanzia Bruno Munari.

L’amministrazione Sessa-Macario, in piena coerenza con il suo modo di vedere il mondo che prevede la sistematica eliminazione di tutto quanto è “naturale” e della superiorità di quanto è “edilizia”, ha deciso di eliminare anche questo ultimo fazzoletto verde. Nonostante tutti gli appelli a ragionare, a cui con la consueta ragionevolezza ha risposto dichiarando la superiorità dell’asfalto su tutto.

Arriva il sindacone

Il grande prato confinante con la scuola materna viene eliminato, scavato, e totalmente asfaltato. Obiettivo dichiarato? Un inutile parcheggio “fuori dal mondo”.

A pochi metri di distanza il motore trainante di questa ennesima colata di cemento. L’impresa del paese EdilCarrara ha chiesto di edificare nuovi palazzi sopra all’area verde.

Pecore dietro all'asilo
Pecore dietro all’asilo, sul prato dove si costruiscono i nuovi palazzi

Come in via Gluck

L’operazione viene ricondotta al “recupero” delle due cascine a monte. Nello spirito con cui vengono gestite queste cose, il risultato è che le nuove case verranno costruite sopra il prato. Una delle due cascine verrà abbattuta (e al suo posto non tornerà certo il terreno che abbiamo perso, volete sapere come finirà?) e l’altra…. rimarrà un rudere intatto! Quindi il territorio verde viene consumato, e alla fine ci troveremo un rudere inutilizzabile al suo posto, nuovi palazzi, ed un prato non più esistente.

Di contro il privato otterrà nuovi immobili. L’Amministrazione un nastro da tagliare (su Facebook, dove vive…). I bambini un parcheggio davanti alle finestre della scuola. Tutti noi una collina verde un meno.

E, tanto per iniziare bene, abbiamo una nuova bella strada che taglia la collina. La intitoleranno “via Gluck”?

Grazie anche per questo, stimato sindaco Sessa-Macario.

La collina di via Monte Ortigara (asilo) 2
La collina di via Monte Ortigara (asilo) 3
La strada realizzata tagliando la collina. La intitoleranno “via Gluck”?

Ricordando come era

Giusto per rinfrescare la memoria a chi solitamente viene a rispondere che “lì non c’era verde” o “non c’erano alberi”, ricordiamoci come era quell’area e cosa è diventata, e lasciamo all’immaginazione cosa si sarebbe invece potuto regalare ai bambini della scuola materna….

Parcheggio scuola materna prima
Parcheggio scuola materna come era
La collina asfaltata in via monte Ortigara - settembre 2020
La collina asfaltata in via monte Ortigara – settembre 2020

Articoli Correlati

Condividi questa scoperta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *