sentiero dei mortini dopo

Il sentiero “dei mortini”

Il sentiero “dei mortini” a Torre Boldone era uno storico sentiero che attraversava un’area relativamente poco urbanizzata ai margini del paese, portando all’omonima chiesetta.

Il sentiero aveva una importanza non solo ambientale, ma anche storica e culturale. Si trattava, infatti, di un sentiero nato in seguito alla peste del 1600 e tramandato nei secoli con rispetto e familiarità dai cittadini del paese.

Il sentiero "dei mortini" 3
Sentiero “dei Mortini” a Torre Boldone – prima

Il sentiero era così apprezzato dai cittadini, che alla notizia della volontà da parte dell’amministrazione comunale di sostituirlo con una strada sono state immediatamente e spontaneamente raccolte oltre 300 firme per chiedere di fermarsi.

La distruzione

L’amministrazione Sessa-Macario ha in ogni caso deciso, nel 2019, di trasformarlo in una vera e propria strada, che taglia il territorio e la collina, snaturando completamente sia il territorio, che il senso stesso del “sentiero” (che tale non è più).

sentiero dei mortini dopo
sentiero dei mortini dopo

Oltre a questa vera e propria violenza, anche la realizzazione tecnica si è dimostrata incapace di capire le necessità di un territorio collinare fragile, dove non può valere l’equazione “più ruspe = più progresso“. L’ostinazione a voler costruire a distruggere ha comportato, ad esempio, una alterazione del delicato equilibrio idrico della zona. Il risultato è stato la trasformazione dei prati in “palude”, un fenomeno del tutto assente prima di questo intervento.

sentiero dei mortini dopo
sentiero dei mortini: la nuova grande palude

Le spese per mitigare i danni

Già pochissime settimane dopo aver realizzato quanto sopra, l’amministrazione comunale stanzia più di € 6.000 per i primi interventi volti a mitigare i danni causati all’ecosistema locale.

Altri € 793 vengono stanziati nel febbraio 2020 per un ulteriore intervento.

La testimonianza di alberieco.net

Numerosi sono stati gli articoli pubblicati da alberieco.net sul tema del sentiero (compresa una ampia galleria fotografica), tramite i quali è possibile ben capire quanto questo intervento significhi nell’esemplificare un politica di gestione del territorio ottusa ed incapace.

Articoli dedicati al sentiero “dei mortini”

Page: 1 2
Condividi questa scoperta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *