Il ponte sul gardellone 1

Il ponte sul gardellone

Il torrente Gardellone è un piccolo corso d’acqua che attraversa Torre Boldone. Nel suo tratto collinare scorre in un’area ancora parzialmente verde, boschiva, facente parte del Parco dei Colli di Bergamo.

Successivamente nel suo corso risulta “tombato”, come purtroppo è avvenuto alla maggior parte del reticolo idrico minore prima che si capisse la dannosità di questa pratica.

Nell’area boschiva l’amministrazione comunale Sessa-Macario nel 2020 ha deciso di costruire un ponte. Tale ponte è finalizzato a scavalcare un attraversamento di pochi centimetri d’acqua all’interno del bosco. Da un lato al ponte si arriverà per un sentierino nettamente più piccolo del ponte stesso. Dall’altro.. il nulla! Il ponte non poterà infatti da nessuna parte. Per questo è meglio noto come il “ponte sullo strettissimo“.

Contestualmente è quindi atteso a rimorchio il consueto seguito di inutili devastazioni: alberi tagliati, terreno sbancato, nuove “strade” aperte nel bosco.

Il ponte ha una lunghezza di progetto di 13 (!) metri, e la sua struttura è prevista in calcestruzzo (!). Non ne viene nemmeno vantato un vero scopo, a parte quello di dare un ulteriore incentivo alle discese dalla Maresana in mountain bike elettrica, fenomeno a cui non sono estranei i “business dei pulmini” scoperchiati da una inchiesta di alberieco.net.

Contro questo scempio si sono espressi i cittadini di alberieco.net, la minoranza in consiglio comunale, ed anche molti ragazzi delle scuole medie.

L’amministrazione comunale ha risposto con la solita tecnica: zittire le voci non allineate, irridere chi le porta avanti, inventare inconsistenti necessità, indirizzare la stampa e, ovviamente, definire come “progresso” ogni colata di cemento nel bosco (che pare l’unica evoluzione a cui destinare il “verde”)…

La verità sta nelle foto con cui, come sempre, alberieco.net documenta quanto avviene e fa memoria di tutto quanto ci è stato tolto da mani scellerate.

Articoli sul tema

Quanto vale un bosco

La risposta a questa domanda, lo sappiamo, richiederebbe una analisi ampia ed approfondita. Ne abbiamo discusso molte volte, e per ora limitiamoci a guardare al “tempo” che un albero incorpora nel suo valore. Quanto valgono i decenni di lavoro necessari a creare un bosco? Quanto vale la fatica per crearlo?Leggi…

Il Gardellone: breve storia

Di “torrente Gardellone” ne esistono due! A Nave, non lontano da Brescia, scorre un omonimo corso d’acqua (gli hanno addirittura dedicato una via), ma il protagonista di questo articolo è il Gardellone di Torre Boldone. PRIMO TRATTO Il Gardellone nasce dall’unione di diverse piccole sorgenti che sgorgano nei pendii delLeggi…

Help

Aiuto! Con una semplice e diretta richiesta gli alberi del bosco del Gardellone si sono rivolti ai cittadini di Torre Boldone. Quegli alberi che tanto offrono, che tanto regalano, hanno voluto condividere la loro paura e il loro dolore per quanto sta accadendo nel bosco. Dove molti di loro sonoLeggi…

Primabergamo: il ponticello nel bosco è utile oppure no?

PrimaBergamo, 19/03/2021 Continuano senza sosta da sempre più persone o gruppi le proteste per l’ennesimo scempio ai danni del verde e degli alberi di Torre Boldone, e Primabergamo, così come ha fatto anche l’Eco di Bergamo pochi giorni fa, torna a parlarne nel suo spazio settimanale. In particolare, si raccontaLeggi…

L’Eco di Bergamo: “La protesta del tredicenne Gregorio”, e gli insulti del sindaco Macario

L’Eco di Bergamo – 13/03/2021 Il malessere che percorre i cittadini di Torre Boldone rispetto ai disastri causati dall’amministrazione comunale Sessa-Macario affiora periodicamente e frequentemente in varie forme. L’ultima è quella raccontata da l’Eco di Bergamo, vale a dire la protesta di un giovane cittadino a difesa del bosco delLeggi…

Viaggio nell’assurdo

Delle insulse motivazioni con cui l’amministrazione Sessa-Macario ha giustificato la realizzazione di un inutile “ponte sul nulla” presso il torrente Gardellone abbiamo già parlato. Mano a mano che procedono i “lavori” risulta ancora più spaventoso vedere l’assurdità di questo spreco di territorio e soldi, mentre i danni al bosco giàLeggi…

C’era una volta un bosco…

C’era una volta il bosco attorno al torrente Gardellone. C’era un ecosistema, c’era un sentiero, c’era un torrente scavalcabile con un passo un po’ più lungo degli altri. C’era.. Poi è arrivato l’impeto distruttore con cui l’amministrazione di Torre Boldone da molti anni cancella il verde nel nostro territorio. SonoLeggi…

Il ponte sul gardellone

Il torrente Gardellone è un piccolo corso d’acqua che attraversa Torre Boldone. Nel suo tratto collinare scorre in un’area ancora parzialmente verde, boschiva, facente parte del Parco dei Colli di Bergamo. Successivamente nel suo corso risulta “tombato”, come purtroppo è avvenuto alla maggior parte del reticolo idrico minore prima cheLeggi…

Intervista alle “ragazze verdi ” di Torre Boldone

Nei giorni scorsi a Torre Boldone sono stati affissi numerosi volantini volti a sensibilizzare i cittadini rispetto a quel ponte che l’amministrazione comunale intende realizzare sul torrente Gardellone e che in tanti in paese ritengono inutile e dannoso. Lo stile ed i luoghi dove sono stati affissi riportavano a giovaniLeggi…

Ponte sul Gardellone: continuano le proteste

Continuano le proteste contro il prossimo ponte sul torrente Gardellone, l’inutile “ponte sullo strettissimo” di Torre Boldone.Leggi…

Anche i bambini vogliono salvare il Gardellone

Il malcontento verso la devastazione che sta subendo il territorio di Torre Boldone scorre nel paese, come un fiume carsico che puntualmente riaffiora all’interno della narrazione di una realtà artefatta raccontata dal sindaco-social. Che il faraonico ponte sul Gardellone, progettato non per guadare un torrente di poche decine di centimetriLeggi…

Il ponte sullo stretto

Un paese che già ha sacrificato un parco pubblico per realizzare uno spazioporto può forse esimersi dal dotarsi del suo “ponte sullo stretto”? Chiaro che no. Se poi questo comporta abbattimento di alberi in un bosco pubblico, trasformazione di un sentiero in un’autostrada, qualche colata di cemento e, in sostanza,Leggi…
Condividi questa scoperta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *