via Rinada devastata

Il bosco di via Rinada se ne è andato, arrivano le case

Dopo il bosco di via Kennedy venduto dal Comune (era di proprietà pubblica) ed abbattuto per costruirci ville di lusso, dopo la collina di via Monte Ortigara, siamo a piangere un altro bosco cancellato da Torre Boldone: quello di via Rinada.

Anche questa volta il regalo che si è voluto fare ai cittadini, presenti e futuri, è un altro insieme di ville e villette. Anche questa volta il verde, in quella che si autodefinisce “Città del Verde” (quanta presa in giro nella propaganda con cui siamo bombardati), è stato abbattuto per dare spazio a quel cemento tanto amato dai nostri amministratori pubblici.

Chi comanda a Torre Boldone? Da quali criteri, obiettivi ed interessi è guidato lo “sviluppo” del territorio?

via Rinada come era
la collina ex alberata in via Rinada

Prima

Due sono le zone devastate questa volta. Rispetto alla foto aerea sopra, possiamo vedere come si mostrava l’area più a destra (il boschetto a destra della casa con i pannelli solari):

Dopo

Impietosa la vista aerea da drone dell’area oggi, riconoscibile solo per la casa rossa che si nota nella foto precedente:

Il bosco di via Rinada se ne è andato, arrivano le case 2
via Rinada oggi

Come si vede tutto il boschetto è stato tolto senza tanti scrupoli, e al suo posto stanno arrivando le ville.

Secondo “lotto”

Sono due le aree che sono state devastate lungo la via. Di seguito un confronto “prima e dopo” anche della seconda, quella che si trova a sinistra nella foto aerea iniziale:

Condividi questa scoperta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *