I primi tagli di via monte Ortigara

I primi tagli di via Monte Ortigara

Eccoci, ci siamo! Come già visto tante volte, quando si inizia a pensare di “trasformare il territorio di Torre Boldone” (leggasi ad abbattere gli alberi e costruire), le operazioni iniziano qualche tempo prima. Alla chetichella. Un taglio qua uno là, tanto nessuno se ne accorge….

Dell’idea di asfaltare la collina verde dietro alla scuola materna in via Monte Ortigara abbiamo già parlato. Siamo sempre in attesa della risposta del sindaco Sessa-Macario e dell’assessore Rotini al nostro appello a fermare questa mostruosa quanto inutile colata di catrame su una delle poche zone verdi rimaste. I quali però non sembrano avere come priorità quella di rispondere ai cittadini di queste scelte, anzi sui giornali dichiarano che non importa asfaltare un po’ di verde.

Nel frattempo, dato che oltre al parcheggio nell’area risulta prioritario “costruire”, ecco che ci si prepara. Il primo passo? Tagliare gli alberi della zona. Uno oggi. Uno domani. Così piano piano si cambia il paesaggio e si rende meno visibile il disastro che verrà?

Con alberieco.net non funziona: il paese, con tutto il verde che c’era prima, è documentato oggettivamente sul nostro sito. Insieme a tutto il cemento che c’è adesso al suo posto.

Purtroppo siamo costretti a documentare anche questi ennesimi tagli.

P.S. restiamo in attesa di una risposta al nostro appello a non asfaltare la collina.

I primi tagli di via monte Ortigara
I primi tagli di via monte Ortigara

Cartolina ricordo

Nel frattempo regaliamo alla storia un’immagine del simpatico gregge di pecore che da alcuni giorni staziona nel prato oggetto della colata di cemento e asfalto. Sullo sfondo si riconosce l’asilo.

Pecore dietro all'asilo
Pecore dietro all’asilo
Condividi questa scoperta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *