Giornata degli alberi 2021

Festa dell’albero 2021

Il 21 novembre 2021 si celebra in tutta Italia la festa dell’albero 2021. Tantissime le iniziative, tutte unite dalla volontà di piantare nuovi alberi e dare più spazio ai nostri vicini più preziosi, specie ora che si sta facendo così diffusa la consapevolezza del loro contributo anche a salvarci dal disastro climatico.

In centinaia e centinaia di comuni sono attese iniziative di ogni tipo, soprattutto volte alla piantumazione di giovani alberi in zone degradate, parchi cittadini e cortili delle scuole che guadagneranno vivibilità e nuova bellezza.

Come dice Legambiente nella sua presentazione, “gli alberi, i nostri amici più preziosi in natura, ci proteggono dall’inquinamento astmosferico e acustico, contribuiscono a mitigare gli effetti dei mutamenti climatici, riducono il pericolo di frane e smottamenti. Rendono unici i nostri paesaggi, ci regalano ombra, frutti, legno.

Gli alberi, ogni giorno, ci stringono in un abbraccio ideale che vogliamo ricambiare tutelandoli dalla pericolosa e incessante avanzata del cemento.

E a Torre Boldone?

L’amministrazione della “città del verde” non è ovviamente fra le centinaia di amministrazioni che hanno promosso iniziative (fra tutte segnaliamo a titolo di buon esempio quella del Comune di Lodi: https://primalodi.it/attualita/giornata-nazionale-degli-alberi-2021-300-nuove-piante-in-citta/ e quela del Comune di Reggio Emilia: https://eventi.comune.re.it/eventi/evento/giornata-nazionale-degli-alberi-2021/). Le proprità per queste persone sono altre, ben dimostrate dalle scelte quotidiane.

Da noi il concetto di “festa dell’albero” viene declinato secondo lo spirito della giunta comunale.

É per questo che per noi il 21 novembre è giorno di lutto, perchè è il giorno in cui si ricorda il massacro del bellissimo cedro di via della Resistenza, avvenuto proprio in occasione dela festa dell’albero 2019. Uno dei più begli alberi che un comune poteva vantare, brutalmente fatto a pezzi invece che essere tutelato e valorizzato.

Condividi questa scoperta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *