Sindaco Sessa-Macario

Eliminati anche questi alberi

Che la volontà del sindaco Sessa-Macario sia quella di eliminare tutti gli alberi di Torre Boldone l’abbiamo ampiamente documentato. Che le sue tipiche affermazioni quando si prodiga a cancellare in un colpo solo decine e decine di alberi, vale a dire che “ne ripianterà ancora di più” non stiano in piedi, idem. Non solo per la considerazione che un albero “vero” abbattuto non viene sostituito da un alberello appena nato di poche decine di centimetri (come ben presentato nell’appello del cipresso del cimitero), ma quanto perchè solitamente provvede a:

  • asfaltare dove c’era il verde, vedi ad esempio il deserto creato in viale Lombardia
  • abbandonare alberelli senza cura nè speranza, vedi la sequenza di dolore di viale Colombera
  • fregarsene platealmente del danno e rivendicarlo pure, vedi il bosco di via Kennedy, il verde di via Monte Ortigara, ecc. ecc.
Sindaco Sessa-Macario
Sindaco Sessa-Macario

Aggiungiamo l’ennesima documentazione di questa strategia della finzione.

Nelle grandi manovre che nel 2018 hanno portato ad eliminare centinaia e centinaia di alberi, erano stati piantati un paio di alberelli all’interno di una delle tante rotonde create in paese. Oggi quegli alberi sono semplicemente spariti.

Viene da chiedersi, come al solito, se siamo di fronte a totale incapacità, o alla precisa volontà di far tacere le proteste al momento dei tagli, con la studiata idea di arrivare poco dopo a non avere comunque più “nessun albero tra i piedi”. D’altronde l’assessore Rotini ha dichiarato in consiglio comunale che “se si tagliano un po’ di alberi non muore nessuno…”.

Cosa avevano messo

Eliminati anche questi alberi 1

Cosa c’è oggi

rotonda senza alberi
rotonda: tolti gli alberi appena piantati
Condividi questa scoperta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *