Quando le aggressioni agli alberi diventano la norma, non si può più trovare una giustificazione. Si tratta di una filosofia, di una scelta ben precisa, della manifestazione inoppugnabile del modo di non considerare una risorsa così preziosa.

Le devastazioni visibili sul territorio di Torre Boldone sono talmente tante, ripetute ed estese, che queste documentazioni oggettive lasciano senza parole.

Devastazioni 1

Così “curano” il verde di Torre Boldone: parco alpini

La tutela del nostro patrimonio verde è pensiero centrale dei nostri amministratori pubblici, nei Comuni piccoli come nei grandi. La professionalità delle persone che vengono pagate (solitamente in affidamento diretto, quindi secondo la preferenza discrezionale dei responsabili degli uffici comunali) ...
Leggi
piazza mercato - abbattimento

8 aprile 2019

Il 2019 è stato un anno terrificante per gli alberi di Torre Boldone. L'anno in cui il sindaco Sessa ha scatenato la sua furia distruttrice su un numero enorme di alberi che costellavano le nostre vie e piazze. In questo ...
Leggi
massacro alberi campo calcio Torre Boldone

Quanto odia gli alberi il Comune di Torre Boldone

Che il pallino principale del Comune di Torre Boldone, e dell'amministrazione dello zar Sessa-Macario in particolare, sia cancellare gli alberi del nostro territorio (e possibilmente consegnarlo al cemento e ai palazzinari) è cosa più che nota e documentata inequivocabilmente dalle ...
Leggi
Gorle massacro in via Roma

Gorle: altri massacri

Che il comune di Gorle sia tra i più ferventi nemici del verde, degli alberi e del territorio, l'abbiamo purtroppo già documentato molte volte. Pensiamo ai filari cancellati dalle aree pubbliche, ai parchi dove gli alberi vengono abbattuti e DOPO ...
Leggi
rudere

Abbattere i capannoni costa più che cancellare il verde: e sarebbe “normale”?

Di oggi la notizia che Amazon costruirà il suo terzo centro in provincia di Bergamo, precisamente a Chiuduno (sembra sarà di dimensioni ridotte rispetto ai mega centri di Casirate e Cividate). Amazon è forse un nome-simbolo, ma sono moltissimi i ...
Leggi
Devastazioni 2

Il deserto di cemento anche in via Martinella

"Deve essere dura vedere aumentare il numero di piante invece che quello degli appartamenti di nuova costruzione": è una delle perle di ridicolo con cui il sindaco Sessa-Macario si è autodefinito paladino della buona gestione del territorio, riportata in "Ecoballe: ...
Leggi
Comuni Ricicloni

Eravamo ricicloni

Una volta Torre Boldone si vantava di essere inserito nella lista dei "Comuni Ricicloni", vale a dire quei comuni in cui la gestione della raccolta dei rifiuti è efficiente e la quota di riciclo molto alta. Comuni Ricicloni è una ...
Leggi
via alle Cave: gru dove c'erano gli alberi

Altre gru al posto degli alberi: sindaco vattene!

Sindaco Sessa-Macario, è ora di smetterla di girarci attorno. È ora di smetterla di far finta che ci sia qualcosa di normale in quello che stai facendo al nostro paese. Che ci sia solamente falsità nella costanza con cui definisci ...
Leggi
massacro cimitero Torre Boldone

Strage al cimitero di Torre Boldone

Alla fine l'amministrazione del verde, impegnata a tempo pieno nel piano del sindaco Sessa-Macario volto a distruggere tutto il verde di Torre Boldone (innaffiatoi esclusi), ha completato anche questo massacro a cui teneva molto. Insensibile alle ennesime proteste dei cittadini, ...
Leggi
Gelso via Rinada Torre Boldone

Addio anche al Gelso di via Rinada

Nell'autoproclamata "Città del Verde" un altro albero significativo è stato cancellato, all'interno dell'ennesima area verde che l'amministrazione Sessa-Macario ha portato a diventare cemento. Si tratta del Gelso di via Rinada, che è appena stato abbattuto. Nella via, lo ricordiamo, tutto ...
Leggi