Quando le aggressioni agli alberi diventano la norma, non si può più trovare una giustificazione. Si tratta di una filosofia, di una scelta ben precisa, della manifestazione inoppugnabile del modo di non considerare una risorsa così preziosa.

Le devastazioni visibili sul territorio di Torre Boldone sono talmente tante, ripetute ed estese, che queste documentazioni oggettive lasciano senza parole.

Devastazioni 1

Ecco il parco “verde” di via Donizetti

Ad agosto 2019 abbiamo lanciato l'appello per fermare lo scellerato progetto del sindaco Sessa-Macario di mettere mano al parco di via Donizetti (scuole) applicando il suo concetto di "verde". In particolare, segnalavamo come tale progetto prevedesse di abbattere gli unici ...
Leggi
Devastazioni 2

Ok il virus, ma se le priorità fossero altre?

Mettiamo subito un paletto al discorso che stiamo per fare: le cifre che ne sono alla base non sono inventate da qualche oscuro gruppo, nè prive di fondamento scientifico come una qualsiasi delle "informazioni" che alimentano Facebook e le altre ...
Leggi
Devastazioni 3

Bambini tra immondizia e veleni – l’affare della movida /2

Tra i pochi benefici che i cittadini di Torre Boldone dovrebbero ricevere in cambio dei 35.000 € che il Comune ha versato al Parco Avventura (si: il Comune gli ha pure dato dei soldi nostri) ci sarebbe, nero su bianco ...
Leggi
Devastazioni 4

“Mortini”: fatta la strada, serve il divieto

La ripresa della circolazione delle persone, dopo la chiusura in casa dovuta alla prevenzione del Covid-19, ha visto rianimarsi le strade del paese, per le necessità accumulate ma anche per quel desiderio di "aria" e di incontro che i mesi ...
Leggi
Devastazioni 5

Anche in via Martinella via alberi e prati per altre case…

Anche in via Martinella fervono i lavori per cancellare il verde e costruire altre belle (?) casette. Gli alberi sono stati abbattuti, i prati sono stati scavati, il cemento ha cominciato a scorrere a fiumi. L'ennesimo territorio consegnato nelle mani ...
Leggi
Devastazioni 6

viale Colombera atto quarto

É bello avere un "viale Colombera" nel proprio paese. Permette di avere sempre qualcosa da raccontare rispetto a quei sindaci paladini del verde, che di verde hanno solo la bile con cui si rivolgono ai cittadini. Le puntate precedenti Per ...
Leggi
Devastazioni 7

Gli abusi edilizi talvolta si salvano, gli alberi mai

C'è voluto un attimo a decidere di abbattere il Cedro monumentale protetto o massacrare l'Ippocastano monumentale di viale delle Rimembranze. Un istante, nemmeno il tempo di mandare quella richiesta di autorizzazione ai Carabinieri Forestali, obbligatoria per legge. Nessuna perdita di ...
Leggi
Devastazioni 8

La storia del fu sentiero “dei mortini”

In una sintesi la storia di quello che è stato, e di quello che è successo, al sentiero "dei mortini" di Torre Boldone. Auto Draft ...
Leggi
Così vogliono le nostre strade

W le strade senza alberi

Che bella una città senza alberi, vero? Niente foglie, niente rami, niente ombra, niente fastidio alla vista. Senza alberi il nostro orizzonte può spaziare a oltranza, fino a riuscire a soffermarsi senza impicci su quei gioielli architettonici che riempiono le ...
Leggi
Devastazioni 9

L’affare della movida /1

Ogni luogo ha un suo spirito, il Genius Loci, al quale bisogna ispirarsi per integrare in modo armonioso l’uomo all’ambiente. La bellezza che le architetture romane a distanza di millenni sanno ancora trasmetterci è perché il rispetto per il luogo, ...
Leggi