C'è cestino e cestino... 1

C’è cestino e cestino…

A Torre Boldone i cestini per i rifiuti collocati sulle strade sono usati da alcuni cittadini come raccoglitori di rifiuti, in alternativa alla raccolta domiciliare effettuata come servizio che si paga con la tassa comunale (un effetto della tariffa “a consumo”?).

É frequente vedere i suddetti cestini stracolmi di ogni tipo di rifiuti per giorni e giorni, che quindi non vengono né differenziati né raccolti nel sacco rosso predisposto per ciò che non è possibile riciclare. In gran parte, sono colmi anche di sacchetti usati per i rifiuti prodotti dai cani. Buon comportamento civile di chi possiede l’amico animale, mantenendo pulite strade e marciapiedi. Tuttavia il risultato visibile non è altrettanto civile e igienico, poichè lo svuotamento dei cestini non è idoneo e sufficiente rispetto a quanto possono contenere, generando una situazione di sporcizia e incuria ben visibile in tutto il paese.

Spesso si provvede allo svuotamento in seguito alle segnalazioni dei cittadini, ma non è certo sufficiente un approccio nè adeguato agli standard di una buona amministrazione. Servono sorveglianza sui comportamenti sbagliati e maggiore impegno e prontezza nello svuotamento perchè la sbandierata “città del verde” abbia un aspetto decoroso e dignitoso.

Un esempio di buona amministrazione

Un esempio di come si può amministrare bene ci viene nuovamente dal confinante Comune di Bergamo, che ha provveduto ad installare dei “CESTINI INTELLIGENTI” che segnalano in automatico il grado di riempimento, in modo che gli operatori possano provvedere nei tempi necessari, risparmiando anche soldi laddove il cestino viene usato poco.

Condividi questa scoperta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *